ESCLUSIVA – Recalcati: “Con Mourinho la mentalità non sarebbe da provinciale. Sul mercato…”

Il giornalista di fede nerazzurra da i voti alla sua Inter

155
Christian Recalcati

Christian Recalcati fa il punto sull’Inter

Ai microfoni di IMinter, il giornalista di fede nerazzurra Christian Recalcati. Di seguito l’intervista completa:

1) L’Inter può vincere la Champions?
“Le ambizioni e le possibilità di vittoria passano soprattutto dalle condizioni dei giocatori, da Lukaku a Dzeko, passando per Brozovic. Il croato ad esempio ultimamente sembra svogliato… ma essendo un grande giocatore può far la differenza. Recuperare questi giocatori è fondamentale per le ambizioni. Importante recuperare anche al meglio De Vrij, col Barcellona ha dimostrato di essere un top”.

2) Zhang, vende o non vende?
“Vende o non vende non si sa. Persobalmente credo che finchè non sarà chiara la situazione stadio non si presenterà nessuno con i soldi richiesti da Zhang. Purtoppo con la presidenza Zhang ogni estate ci troviamo a discutere su chi sarà il sacrificato sul mercato…”

3) Cosa aspettarci dal mercato? Cessioni eccellenti in vista o sorpresa in entrata?
“Cessioni eccellenti? Credo che il candidato alla cessione è Dumfries, ormai sembra un oggetto misterioso. Non credo sia il giocatore che pensavamo, l’olandese questa stagione non esiste. In entrata molto dipende dalla cifra che si incasserà da Dumfries, difficile ipotizzare grandi acquisti. Considerando Barella insostituibile, un possibile addio potrebbe esser quello di Brozovic che potrebbe aver voglia di una nuova esperienza, magari al Barcellona”.

4) Cosa pensi di un eventuale ritorno di Mourinho?
“Come fai a dire no a Mou. L’altro giorno in metropolitana si sentiva ancora cantare Josè Mourinho la la la. Con Mou la mentalità non sarebbe da provinciale”.

5) Chi venderesti per far cassa e chi vorresti fosse acquistato?
“Come detto prima venderei Dumfries, sicuramente il più sostituibile. Mi spiacerebbe se venisse ceduto Gosens, si vede che è molto legato al gruppo e gioca col cuore. Mi piacerebbe l’arrivo di Smalling, a zero una vera occasione. Thuram un giocatore di prospettiva. Per la difesa Scalvini resta un buon giovane ma non per il presente, questo il mio pensiero. Per il centrocampo la pista Kessie è viva, ma attenzione alle sorprese…”.

6) Corsa scudetto?
“Il Napoli ha il tricolore in tasca, per perderlo dovrebbe suicidarsi la squadra di Spalletti”.

Articolo precedenteCalciomercato Inter, la verità su Smalling e Pereyra
Prossimo articoloInter, altro rinnovo eccellente