Inter-Juventus: i duelli della sfida

12
SIMONE INZAGHI ABBRACCIA LAUTARO MARTINEZ ( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

I duelli individuali saranno fondamentali per sancire chi avrà la meglio tra l’Inter e la Juventus in finale di Coppa Italia.

Le grandi sfide e le partite tra grandi squadre, quando non c’è una netta superiorità di una rispetto all’altra solitamente viene decisa da i duelli individuali dentro il rettangolo verde, da una giocata o da uno scivolone difensivo. Ecco quindi quali potrebbero essere i duelli chiave della sfida di domani.

Skriniar-Morata: il primo è tra lo slovacco e lo spagnolo. Morata con ogni probabilità agirà dalle parti del muro nerazzurro, duello di grande fisicità tra i due con Skriniar che dovrà limitare gli strappi del 9 bianconero.

De Vrij-Vlahovic: questo è il duello che preoccupa di più i tifosi nerazzurri, sia per la forza del serbo, sia per lo stato di forma del 6 nerazzurro, sia in queste ultime gare che in tutta la stagione in generale, vedere il secondo gol dell’Empoli o i gol presi nel derby di ritorno.

Bastoni-Dybala: questo duello sarà un po’ più ibrido diciamo. A Dybala piace molto giocare sul fronte destro dell’attacco, sia per poter rientrare sul mancino, sia perché dall’altra parte gioca Morata. In quel caso sarà compito di Bastoni seguirlo. Quando invece la Joya giocherà più centrale, sarà presumibilmente Brozovic a doverlo prendere in cosnegna. Viceversa il numero 10 argentino sarà colui che dovrà marcare il regista croato quando l’Inter sarà in fase di impostazione.

Dumfries-Alex Sandro: sulle fasce probabilmente di potrebbe giocare la partita. Nella partita di campionato di andata proprio un fallo dell’olandese, alquanto dubbio, sul brasiliano, provocò il rigore che consentì ai bianconeri di pareggiare.

Barella-Rabiot: Sulla carta non ci dovrebbe essere partita tra i due, ma molto dipenderà dallo stato di forma dei due essendo che entrambi fanno dell’intensità e della corsa la loro arma migliore.

Perisic-Cuadrado: Questo è ormai un duello super classico degli Inter-Juventus degli ultimi anni. Sono due esterni fortissimi, tutti e due decisivi per le rispettive squadre. Molto probabilmente è da questo duello che potrebbe passare la chiave della partita e decidere chi alla fine porterà a casa il trofeo.

Lautaro-De Ligt: Il Toro è un cliente molto scomodo per l’olandese, soprattutto perché il numero 10 nerazzurro è in uno stato di grazia, sarà una bella sfida tra i due.

Dzeko-Chiellini: la sfida tra i due più anziani in campo, tolto Handanovic che gioca in porta. Sarà una lotta fisica fatta di scontri aerei e sbracciate. L’astuzia e l’esperienza dei due renderà questo duello molto avvincente

 

CONSIGLIATO DA NOI